Autenticazione di firme per la compravendita di auto e moto

Autenticazione di firme per passaggio di proprietà

Secondo quanto disposto dall'articolo 7, comma 1, del D.L. n. 223 del 4 luglio 2006, l'autenticazione della sottoscrizione degli atti e delle dichiarazioni aventi ad oggetto l'alienazione di beni mobili registrati e rimorchi, o la costituzione di diritti di garanzia sui medesimi, può essere richiesta anche agli uffici comunali.

Il cittadino che detiene la proprietà di un bene mobile e desidera sottoscrivere l'atto di vendita si deve presentare agli sportelli dell'Ufficio Anagrafe- Piazza Gramsci n. 19 - munito dell'originale del certificato di proprietà del bene che intende alienare, compilata la parte riferita al prezzo della compravendita, e con i dati completi dell'acquirente (nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, codice fiscale).

E' compito dell'impiegato comunale che autentica la sottoscrizione accertarsi dei poteri di firma del venditore. Di conseguenza il sottoscrittore dell'atto deve comprovare la qualità in base alla quale è legittimato ad agire in nome e per conto del venditore, sia nel caso di persone giuridiche che di persone fisiche. Nel caso di coniugi in regime di comunione di beni, entrambi devono sottoscrivere l'atto di vendita, presentandosi congiuntamente allo sportello.

La sottoscrizione deve essere resa dall'interessato in presenza del delegato all'autentica il quale accerta l'identità del dichiarante a mezzo di un documento di riconoscimento valido i cui estremi sono riportati nel corpo dell'autentica, che deve anche contenere data, luogo dell'autentica, nome, cognome e qualifica del funzionario che procede all'autenticazione, firma per esteso del funzionario che ha proceduto all'autentica e proprio timbro recante nome e cognome, timbro dell'ufficio. Qualora, nei casi previsti, l'atto di vendita non venga redatto sul certificato di proprietà, deve essere comunque redatto in duplice originale e deve essere autenticata sia la firma dell'acquirente che del venditore. L'attività del funzionario è comunque  limitata all'autentica della firma; solo nel caso in cui il bene mobile sia di proprietà di una persona fisica e la sottoscrizione sia apposta da altra persona munita di apposita procura, occorre farsi presentare l'originale della procura stessa e nel caso di persona sottoposta a tutela, occorre l'originale dell'atto di tutela.

 

L'autentica eseguita va annotata nell'apposito repertorio delle autentiche effettuate ai sensi dell'art. 7 del D.L. 223/2006 convertito in Legge 4 agosto 2006, n. 248.

 

Per il Comune di Serra de' Conti, gli uffici competenti sono i seguenti:  - Sportello Anagrafe c/o sede Comunale Piazza Gramsci n. 19 - tel. 0731871740

 

aperto nei seguenti giorni ed orari:

lunedì              dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 18,00

mercoledì        dalle ore 10,00 alle ore 13,00

giovedì            dalle ore   9,00 alle ore 13,00

venerdì            dalle ore 10,00 alle ore 13,00

sabato             dalle ore 10,00 alle ore 12,00

 

 

Responsabili:

Marcella Manna

Indirizzo: Serra de' Conti - Piazza Gramsci, n°19

Numero Telefonico: 0731.871743 

Email:m.manna@comune.serradeconti.an.it

 

D'Amadio Pamela

Indirizzo: Serra de' Conti - Piazza Gramsci, n°19

Numero Telefonico: 0731.871740

Email: demografici@comune.serradeconti.an.it

 

 

 

Cosa occorre

Il venditore che chiede l'autentica della firma deve portare:

  • il certificato di proprietà del veicolo;
  • un documento di identità in corso di validità del venditore;
  • una marca da bollo da 16,00 euro;
  • fotocopia di un documento di identità in corso di validità e del codice fiscale dell'acquirente.

Occorre comunque sapere che l’autentica della firma presso l’anagrafe non esaurisce il procedimento.

 

 

Per il completamento della pratica (trascrizione e pagamento delle relative imposte) l’atto dovrà essere successivamente portato ad uno S.T.A. (Pubblico Registro Automobilistico, oppure Ufficio Motorizzazione, una delegazione degli Automobile Club oppure un'agenzia o studio di consulenza automobilistica).

Rivolgendosi quindi ad uno sportello telematico dell'automobilista si può autenticare la firma ed espletare l'intera pratica del trasferimento di proprietà in un unico momento. Nota importante

Il Ministero dell'Interno ha emanato, sull'argomento, la circolare n. 3/2006 del 27 ottobre 2006 avente ad oggetto "l'autenticazione della sottoscrizione degli atti di alienazione dei beni mobili registrati e degli atti di costituzione di garanzia degli stessi. Art. 7, D.L. n. 223/2006", la quale precisa che "al pubblico dipendente è attribuito unicamente il compito di accertare l'identità della persona che sottoscrive l'atto e di attestare che la sottoscrizione è stata apposta in sua presenza" e che "la normativa di riferimento è quella relativa all'art. 21 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445". Il Comune, inoltre, è competente ad eseguire esclusivamente l’autentica di firma e non le altre operazioni relative al passaggio di proprietà dei beni mobili registrati. Ciò significa che è in ogni caso necessario rivolgersi direttamente al PRA, oppure ad un ufficio Aci o ad agenzie di pratiche auto, entro 60 giorni per la trascrizione dell’atto e tutti gli altri adempimenti, quali il pagamento delle tasse e diritti relativi.

 

 

Certificato di proprietà digitale

Dal 5 ottobre 2015, il Certificato di Proprietà viene rilasciato dal PRA esclusivamente in modalità digitale sostituendo progressivamente l'attuale documento cartaceo. Tutte le persone in possesso del nuovo Certificato di Proprietà, in caso di vendita del veicolo, dovranno recarsi al PRA muniti di ricevuta di possesso del Certificato e provvedere a materializzarlo, rendendolo cartaceo. Solo dopo aver ottenuto dal PRA la materializzazione del Certificato di Proprietà sarà possibile ottenere l’autentica della firma sulla dichiarazione di vendita.