INAUGURAZIONE DEL MONUMENTO A SALVO D'ACQUISTO - Domenica 27 giugno 2010 Via Mannucci di Osteria di Serra de' Conti

 
 
 

La realizzazione del monumento dedicato al Brigadiere dei Carabinieri Salvo D'Acquisto, commissionata al M° Bruno d'Arcevia, desta molta curiosità ed interesse per l'originalità realizzativa (una statua in bronzo al doppio della dimensione naturale, eseguita con la tecnica di fusione risalente agli antichi Greci, se non addirittura ai Fenici, detta a cera persa) e per lo spessore morale dell'opera la quale rappresenta la disponibilità verso gli altri, fino all'estremo sacrificio, che dovrebbe essere di esempio rispetto ad una contemporaneità che si va contrassegnando per una pericolosa inclinazione verso atteggiamenti di puro individualismo edonistico.




 

L'opera è dedicata a tutti i Carabinieri che con il loro impegno ed il loro sacrificio, comune anche agli altri appartenenti alle forze dell'ordine, hanno immolato la loro stessa vita e sono caduti nell'adempimento del loro dovere (vittime di azioni criminali e terroristiche o in missioni istituzionali). A queste che sono le "motivazioni" originarie di questa iniziativa, si è recentemente aggiunto un altissimo valore religioso, in quanto è stato avviato il processo di beatificazione in sede ecclesiastica, che avvalora e conferma la scelta del Comitato promotore.

L'opera assume quindi un valore più generale, di effettivo riconoscimento anche per tutti quei cittadini impegnati concretamente nel sociale, nel volontariato e nelle associazioni che si prodigano, e talvolta si sacrificano per gli altri in modo libero e disinteressato. Questi momenti esemplari non sono poi così rari nella nostra Regione, ne è peraltro una prova il fatto che la comunità di Serra de' Conti ha fatto propria questa iniziativa.


Quanto all'impegno finanziario, appare doveroso rendere conto dei costi preventivati per l'intera iniziativa (opera in bronzo, concerto inaugurale, spese organizzative), per un totale di euro 55.000 così ripartiti: euro 46.000 per l'opera (studio preliminare, calco in creta e allestimenti, fusione del bronzo, trasporto e installazione); euro 9.000 per l'evento inaugurale (inviti e comunicazione, concerto inaugurale, eventuali imprevisti).

L'intero importo è finanziato con risorse reperite dal Comitato, presieduto dal sottoscritto, di cui fanno parte Regione, Provincia, Prefetto, Associazione Carabinieri Regionale e di Serra de' Conti, Istituto Comprensivo, Capigruppo Consiliari e Bruno D'Arcevia. Sono stati raccolti fondi, senza gravare sul bilancio comunale, come segue: aziende e sponsor privati, euro 30.000; Istituzioni con contributi specifici, euro 10.000; Associazioni e donazioni di singoli cittadini, euro 15.000; per un totale pari all'importo preventivato. Da sottolineare che uno dei principali finanziatori dell'opera è indirettamente lo stesso Bruno D'Arcevia che, grazie alla preziosa collaborazione dell'Associazione dei Cavalieri di Montevago, sta raccogliendo parte dei fondi menzionati.


 
 

Si ringraziano tutti coloro che hanno contribuito fattivamente o come volontari, senza i quali non sarebbe stata possibile questa realizzazione di valore storico per Serra de' Conti: Antonello Verdini, Gofredo Cesaretti, Enzo Giancarli, Simone Poeta, Giuseppe Minghi, Luigi Venturi, Massimo Bergamo, Carlo Ceresani, Letizia Palazzesi, Titobaldo Honorati, Carmelo Grasso, Bruno Massi, Patrizia Casagrande Esposto, Claudio Ghiandoni, Antonio Simonetti, Giovanni Pellegrini, Erino Mattioli, Silvia Faggi Grigioni, Romina Romagnoli, Mons. Giuseppe Orlandoni, Gennaro Gaspare Palumbo, Giorgio Fratini, Mirco Barani, Silvano Simonetti, Erino Brocanelli, Tonino Dominici, Bruno Fratini, Giulio Befera, Luca Pistelli, Michele Sadori, Roberto Troiani, Livio Pavone, Maria Rosaria Vernuccio, Gianmario Spacca, Pieramelio Baldelli, Giuseppe Giorgi, Luigi Cingolani, Sauro Andreani, Nazareno Petrini, Natale Tabarrini, Sandro Apolloni, Luca Alfieri, Gisleno Conti, Massimo Finucci, Patrizio Capitalli, Fiorenzo Palazzesi, Vinicio Montanari, Letizia Mattioli, Raoul Mancinelli, Massimiliano Magini, Elisa Spaghetti, Tonino Dominici, Paolo Traini, Mario Quagliani, Fabrizio Radicioni, Famiglie residenti nell'area e Condomini di via Malpici, Consiglieri Comunali, Associazione Vivere la Piana, Centro sociale l'Incontro e Istituto Salvati di Monteroberto.

Un ringraziamento particolare a Don Severino Sebastianelli che anche in questa occasione è stato padre spirituale della nostra comunità, all'Associazione Carabinieri di Serra de' Conti, al Presidente Erino Avaltroni e al Consiglio Direttivo, a Vincenzo Vernuccio e alla Madrina dell'evento Rosanna Paolinelli ved. Torreggiani, per il loro straordinario entusiasmo e lavoro organizzativo.

 
 
 

Programma della manifestazione:

Domenica 27 Giugno

ore  8.30:  Raduno Interregionale Carabinieri (zona artigianale)

ore  9.00:  Apertura sfilata con Fanfara dei Carabinieri e Autorità

ore 11.00: Inaugurazione con intervento delle Autorità. S. Messa con il Vescovo e benedizione del Monumento

ore 12.30: Lancio Paracadutisti Aeroclub del Fermano (tempo permettendo)

ore 13.00: Pranzo al "Centro Sociale L'Incontro" (zona artigianale)

ore 18.00: Deposizione Corona ai Caduti (Piazza IV Novembre)

ore 19.00: Concerto della Fanfara dei Carabinieri (Osteria-Presso il Monumento)