Richiesta certificati anagrafici

Descrizione

  • Certificato di residenza
  • Certificato di stato di famiglia

Attestazione o certificazione di ogni altra posizione desumibile dagli atti anagrafici (ad eccezione di: professione, arte o mestiere, condizione non professionale, titolo di studio) qualora non vi ostino gravi o particolari esigenze di pubblico interesse

Le certificazioni anagrafiche non possono contenere indicazioni circa i rapporti di parentela ( Circolare Min. interno n. 11 del 23.7.1996 ) a meno che l'interessato stesso ne faccia esplicita e formale richiesta per particolari esigenze certificative ( Circolare Min. interno n. 3 del 20.1.1997 ).

Previa motivata e formale richiesta , è possibile ottenere il rilascio di certificati attestanti situazioni anagrafiche pregresse (art. 35, comma 4, DPR n. 223 del 1989 ), cosiddetti certificati storici.

Imposta di bollo

I certificati sono soggetti all'imposta di bollo. Ne sono esenti solo quando l'uso cui sono destinati è compreso fra quelli elencati nell' allegato B al DPR n. 642 del 1972 oppure è previsto come esente da altra disposizione di legge. L'uso del certificato deve essere dichiarato dal richiedente sotto la sua personale responsabilità.

I certificati richiesti per la dichiarazione ISEE (uso ISEE ) NON sono, di per sé, esenti dal bollo. In tal caso si consiglia di fare ricorso all' autocertificazione , esente dall'imposta di bollo in ogni caso. Chi riceve l'autocertificazione - pubblica amministrazione o soggetto privato - può sempre rapidamente e gratuitamente chiederne la verifica al comune: basta un fax al n. 0731.879290

 

Riferimenti

Responsabile: Marcella Manna
Indirizzo: Serra de' Conti - Piazza Gramsci, n°19
Numero Telefonico:
0731.871743 (Resp.Marcella Manna)
Fax: 0731.879290
Email:m.manna@comune.serradeconti.an.it
 

Modalità di richiesta

Nessun requisito particolare da parte del richiedente: chiunque può farne richiesta

Se, però, il certificato riguarda situazioni anagrafiche pregresse (certificato storico), il richiedente deve essere portatore di un interesse da motivare

 

Documentazione richiesta

  • Un valido documento di riconoscimento personale
  • Per ottenere certificati storici: documentazione comprovante l'interesse dichiarato
  • Adempimenti e costi a carico dell'interessato
  • Esibire un valido documento di riconoscimento personale
  • Compilare e sottoscrivere domanda scritta
  • Se il richiedente non è la persona a cui si riferisce il certificato
  • Se il certificato è storico (in tal caso la domanda deve essere motivata )
  • Dichiarare l'uso del certificato, ai fini dell'assoggettamento o dell' esenzione dall'imposta di bollo
  • Produrre le necessarie marche da bollo, se l'uso del certificato non rientra fra i casi di esenzione previsti dalla legge ( casi di esenzione )

Normativa di riferimento

 

DPR 28.12.2000, n. 445 . Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa.

Circolare Min. interno n. 3 del 20.1.1997 . Anagrafe - Precisazione sulla certificazione dello stato di famiglia anagrafica.

Circolare Min. interno n. 11 del 23.7.1996 . Anagrafe - Certificazione dello stato di famiglia anagrafica.

Circolare MI.A.C.E.L. n. 15/92 del 12.8.1992 . Rilascio certificati anagrafici.

Avvertenze, note illustrative e normativa AIRE, Metodi e Norme, serie B - n. 29 - edizione 1992 . Tratta del regolamento anagrafico ed in particolare: iscrizioni, mutazioni e cancellazioni anagrafiche; adempimenti anagrafici; formazione ed ordinamento dello schedario anagrafico della popolazione residente; schedario AIRE; uffici anagrafici periferici, anagrafi separate, schedario della popolazione temporanea; certificazioni anagrafiche; adempimenti topografici ed ecografici; revisioni da effettuarsi in occasione dei censimenti; altri adempimenti statistici; vigilanza, sanzioni e disposizioni generali.

DM finanze 20.8.1992 . Approvazione della tariffa dell'imposta di bollo.

DPR 30.5.1989, n. 223 . Regolamento anagrafico della popolazione residente. Versione con avvertenze e note ISTAT .

DPR 30.12.1982, n. 955 . Disposizioni integrative e correttive.

DPR 26.10.1972, n. 642 . Disciplina dell'imposta di bollo.

Legge 24.12.1954, n. 1228 . Ordinamento delle anagrafi della popolazione residente.

 

Note

I certificati rilasciati dalle pubbliche amministrazioni attestanti stati, qualità personali e fatti non soggetti a modificazioni hanno validità illimitata. Le restanti certificazioni valgono sei mesi dal rilascio, salvi periodi superiori eventualmente previsti da leggi o regolamenti.

I certificati anagrafici, le certificazioni dello stato civile, gli estratti e le copie integrali degli atti di stato civile sono ammessi dalle pubbliche amministrazioni nonché dai gestori o esercenti di pubblici servizi anche oltre i termini di validità nel caso in cui l'interessato dichiari, in fondo al documento, che le informazioni contenute nel certificato stesso non hanno subito variazioni dalla data di rilascio.

I certificati anagrafici sono soggetti all'imposta di bollo fin dall'origine (alla data di aggiornamento della scheda: 14,62 euro). Dipendentemente dall'uso del certificato può essere prevista l'esenzione dall'imposta di bollo.

Sono comprovabili con autocertificazioni sottoscritte dall'interessato e prodotte in sostituzione delle normali certificazioni gli stati, le qualità personali ed i fatti elencati dall' articolo 46 del DPR n. 445 del 2000 . Le autocertificazioni hanno la stessa validità temporale degli atti che sostituiscono. Non sono soggette all'imposta di bollo.

Il cittadino non più residente può chiedere il rilascio di certificati anagrafici storici relativi al periodo in cui era residente (per se stesso e per i componenti del proprio nucleo familiare). In tal caso, se sono necessarie ricerche in archivio, il tempo di rilascio può non essere immediato.

 

Certificato storico di famiglia

Questo certificato documenta la composizione del nucleo familiare all'interno del Comune in una data precedente alla vostra richiesta. E'come se fosse la fotografia della famiglia in un preciso istante nel passato, dove vengono indicati tutti i componenti, compresi quelli non legati da vincolo parentale.

Non viene rilasciato subito, perché abbiamo bisogno di tempo per le ricerche d'archivio. Non è necessaria la presenza dell'intestatario: i certificati possono essere richiesti da chiunque ne abbia motivato interesse e conosca tutti i dati necessari per fare la richiesta.


Potete fare la richiesta del certificato in due modi:

1) allo sportello

Dovete andare allo Sportello Anagrafe con un documento d'identità valido.
Il modulo per la richiesta del certificato si può scaricare da questa pagina e consegnare allo sportello già compilato, oppure si può ritirare e compilare direttamente allo sportello anagrafe.
Importante è indicare sul modulo:
- il nome, il cognome e la data di nascita dell'intestatario del certificato e degli altri membri della famiglia,
- la data a cui si deve riferire la certificazione
- l'uso che se ne deve fare.


2) per posta


Potete ricevere il certificato anche per posta. In questo caso dovete scaricare il modulo, compilarlo e spedirlo all'indirizzo: Ufficio anagrafe, Comune di Serra de' Conti (AN) Via Marconi n. 6 - 60030.
Anche in questo caso dovete indicare sul modulo:
il nome, il cognome e la data di nascita dell'intestatario del certificato e degli altri membri della famiglia,
- la data a cui si deve riferire la certificazione
- l'uso che se ne deve fare. Attenzione: nella richiesta del certificato per posta è obbligatorio specificare l'uso del certificato, soprattutto se deve essere in carta semplice, senza marca da bollo, altrimenti non potremo considerare valida la vostra richiesta.

Quando riceviamo la vostra richiesta per prima cosa verifichiamo che il certificato sia emettibile e quanto costa. Poi ci contatterete affinché possiamo comunicarvi l'importo del certificato e per chiedervi di confermare la richiesta o di annullarla. Una volta ricevuta la vostra conferma, vi chiederemo di inviare una busta pre affrancata per la risposta e l'importo in denaro per il costo del certificato. Infine vi spediremo il certificato all'indirizzo indicato sulla busta.
N.b. Dovete sempre indicare chiaramente nella richiesta un recapito telefonico, fax o meglio e-mail per permetterci di contattarvi durante l'elaborazione della certificazione.


Il costo del certificato varia a seconda delle eventuali ricerche d'archivio e a seconda dell'uso che se ne deve fare. In alcuni casi è prevista l'esenzione del bollo e quindi si può fare il certificato in carta semplice, in altri casi bisogna fare il certificato in bollo e pagare l'imposta, in base al DPR 642/72.

Se la certificazione non comporta ricerche d'archivio:
- in carta semplice il costo è di 0,36 centesimi (diritti di segreteria e rimborso stampati) per ogni certificato. In questo caso è necessario specificare l'uso, cioè l'articolo di legge per cui è prevista l'esenzione dall'imposta di bollo;
- in bollo il costo è di 15,24 euro per ogni certificato (€ 14,62 marca bollo + € 0,62 centesimi per diritti segreteria e rimborso stampati).

Se la certificazione comporta ricerche d'archivio:
- in carta semplice il costo è di 0,36 centesimi (diritti di segreteria e rimborso stampati) per ogni certificato; in questo caso è necessario specificare l'uso, cioè l'articolo di legge per cui è prevista l'esenzione dall'imposta di bollo. A questo si aggiungono 2,50 euro per ogni nominativo riportato nel certificato (diritti di ricerca d'archivio).
- in bollo il costo è di 15,24 euro per ogni certificato (€ 14,62 marca bollo + € 0,62 centesimi per diritti segreteria e rimborso stampati) + 5,16 euro per ogni nominativo riportato nel certificato (diritti di ricerca d'archivio).

Note

Il certificato vale 6 mesi dalla data di rilascio.

Potete prolungarne la validità con un'autocertificazione in cui dichiarate che le informazioni contenute nel certificato non hanno subito variazioni dalla data del rilascio.

 

Certificato storico di residenza

Questo certificato attesta tutti i cambi di indirizzo, con relative date, che avete fatto nel Comune di Serra de' Conti.
Viene rilasciato subito allo sportello, esclusi i casi in cui abbiamo bisogno di tempo per le ricerche d'archivio.

Non è necessaria la presenza dell'intestatario: i certificati possono essere richiesti da chiunque ne abbia motivato interesse e conosca tutti i dati necessari per fare la richiesta.


Potete fare la richiesta del certificato in due modi:

1) allo sportello
Dovete andare allo Sportello Anagrafe con un documento d'identità valido.
Il modulo per la richiesta del certificato si può scaricare da questa pagina e consegnare allo sportello già compilato, oppure si può ritirare e compilare direttamente allo sportello anagrafe.
Importante è indicare sul modulo il nome, il cognome e la data di nascita dell'intestatario del certificato e l'uso che se ne deve fare.

2) per posta
Potete ricevere il certificato anche per posta. In questo caso dovete scaricare il modulo, compilarlo e spedirlo all'indirizzo: Ufficio anagrafe, Comune di Serra de' conti (AN), 60030- Via Marconi n.6.
Anche in questo caso dovete indicare sul modulo:
- il nome, il cognome e la data di nascita dell'intestatario del certificato e degli altri membri della famiglia,
- la data a cui si deve riferire la certificazione
- l'uso che se ne deve fare. Attenzione: nella richiesta del certificato per posta è obbligatorio specificare l'uso del certificato, soprattutto se deve essere in carta semplice, senza marca da bollo, altrimenti non potremo considerare valida la vostra richiesta.

Quando riceviamo la vostra richiesta per prima cosa verifichiamo che il certificato sia emettibile e quanto costa. Poi ci contatterete telefonicamente   affinché possiamo comunicarvi l'importo del certificato e chiedervi di confermare la richiesta o di annullarla. Una volta ricevuta la vostra conferma, vi chiederemo di inviare una busta pre affrancata per la risposta e l'importo in denaro per il costo del certificato. Infine vi spediremo il certificato all'indirizzo indicato sulla busta.
N.b. Dovete sempre indicare chiaramente nella
richiesta un recapito telefonico, fax o meglio e-mail per permetterci di contattarvi durante l'elaborazione della certificazione.


Il costo del certificato varia a seconda delle eventuali ricerche d'archivio e a seconda dell'uso che se ne deve fare. In alcuni casi è prevista l'esenzione del bollo e quindi si può fare il certificato in carta semplice, in altri casi bisogna fare il certificato in bollo e pagare l'imposta, in base al DPR 642/72.

Se la certificazione non comporta ricerche d'archivio:
- in carta semplice il costo è di 0,36 centesimi (diritti di segreteria e rimborso stampati) per ogni certificato. In questo caso è necessario specificare l'uso, cioè l'articolo di legge per cui è prevista l'esenzione dall'imposta di bollo;
- in bollo il costo è di 15,24 euro per ogni certificato (€ 14,62 marca bollo + € 0,62 centesimi per diritti segreteria).

Se la certificazione comporta ricerche d'archivio:
- in carta semplice il costo è di 0,36 centesimi (diritti di segreteria e rimborso stampati) per ogni certificato; in questo caso è necessario specificare l'uso, cioè l'articolo di legge per cui è prevista l'esenzione dall'imposta di bollo. A questo si aggiungono 2,50 euro per ogni nominativo riportato nel certificato (diritti di ricerca d'archivio).
- in bollo il costo è di 15,24 euro per ogni certificato (€ 14,62 marca bollo + € 0,62 centesimi per diritti segreteria) + 5,16 euro per ogni nominativo riportato nel certificato (diritti di ricerca d'archivio).

Note

Il certificato vale 6 mesi dalla data di rilascio.

Potete prolungarne la validità con un'autocertificazione in cui dichiarate che le informazioni contenute nel certificato non hanno subito variazioni dalla data del rilascio.